Pelle secca e disidratata - Mavi 2015

Vai ai contenuti

Menu principale:

Pelle secca e disidratata

Area Salute > Dermatologia

Si definisce "pelle secca" una particolare condizione in cui la cute si presenta poco elastica, sottile, fragile e avvizzita. Lo strato corneo tende a sfaldarsi e, soprattutto durante il periodo invernale, compaiono di frequente screpolature, a volte anche sanguinanti, a livello delle dita e delle sedi di attrito. La pelle secca è molto sensibile agli agenti atmosferici, e mal sopporta l'uso dei mezzi di detersione (saponi, syndet, ecc..) che producono spesso senso di stiramento e prurito.
E’ possibile anche differenziare una pelle secca per disidratazione da una pelle secca alipidica, priva cioè di grassi. La pelle secca-disidratata soffre di un’eccessiva perdita di acqua per scarso apporto di sudore o per un'aumentata evaporazione provocata da una carenza degli NMF (Fattori Naturali di Idratazione).
La pelle secca-alipidica, carente cioè di grassi idrofili polari, denuncia, al contrario, una scarsa presenza del film lipidico di superficie, provocata da un’alterata o ridotta secrezione sebacea. Naturalmente queste due situazioni tra loro coesistono quasi sempre e contribuiscono, in modo fondamentale, a rendere la pelle precocemente invecchiata.


 
Cerca
Torna ai contenuti | Torna al menu