Importanza del pH - Mavi 2015

Vai ai contenuti

Menu principale:

Importanza del pH

Area Salute

Come è noto, il pH vaginale può variare da un valore di 3,5 ad un valore di 4,2 circa, per salire a 4,5-4,9 durante il ciclo menstruale.
Durante la gravidanza il pH tende talvolta ad abbassarsi ulteriormente, mentre nella menopausa può salire di 1-2 punti.
L'acidità del pH vaginale è dovuta, come è noto, alla presenza del lactobacillus, che compare due settimane circa dalla nascita ed è direttamente collegato alla produzione di glicogeno.
È noto anche che la presenza del lactobacillus bilancia la presenza di germi o funghi patogeni, quali la candida. iltrichomonas. i gonococchi, ecc. Infatti, l'acidità dovuta alla secrezione di acido lattico da parte dellactobacillus, impedisce la riproduzione di funghi e batteri patogeni, che proliferano a pH alcalini.
In conseguenza dell'attività di batteri e funghi patogeni, si può sempre notare alcalinismo della l'agina, le cui secrezioni comportano valori di pH che oscillano tra -.5 e 8.5.
Nelle infezioni da Candida i valori si mantengono vicini alla norma mentre nelle infezioni da Trichomonas e da Gardnerella giungono a 5-5,5; tentare di riportare il pH ai valori nonnali è, quindi, un modo per rendere l'ambiente il meno ospitale possibile per questi microorganism
i.


 
Cerca
Torna ai contenuti | Torna al menu