I capelli - Mavi 2015

Vai ai contenuti

Menu principale:

I capelli

Area Salute

Ciascuno di noi ha in media dai 160 ai 180 milioni di capelli che crescono, con una velocità di circa 1cm. al mese, sulla parte del rivestimento cutaneo del capo chiamato cuoio capelluto. La loro densità varia da persona a persona ed è legata generalmente a fattori ereditari. In condizioni di salute normale cadono al ritmo di 50/100 al giorno.
Ciascun capello è formato da due porzioni: una esterna denominata fusto, ed una seconda, interna, chiamata radice che è raccolta nella parte profonda della pelle.
La parte terminale della radice si allarga a forma di bulbo incavato alla base; in esso alloggia la papilla, che rappresenta il "centro vitale" del capello, ricca di vasi sanguigni che portano nutrimento. L'insieme del bulbo e della papilla rappresenta il follicolo pilifero. Ad ogni follicolo pilifero è annessa una ghiandola sebacea che produce il grasso necessario alla lubrificazione e alla protezione del capello: se tale produzione è eccessiva i capelli si ungono, se è insufficiente diventano secchi.
Il bulbo pilifero è il cuore del capello in quanto è la sede di una importante attività biochimica che porta alla costruzione del capello e quindi alla sua crescita.
La crescita dei capelli non è però continua ma passa attraverso tre diverse fasi. Durante la prima, anagen, il capello cresce in media di 3/4 decimi di millimetro al giorno; durante la seconda, catagen, la proliferazione cellulare comincia a rallentare fino a fermarsi del tutto; nella terza fase infine, telogen, il follicolo entra praticamente in letargo. Durante quest'ultima fase, che dura in media tre mesi, il capello è trattenuto nel cuoio capelluto solo da alcuni legami intercellulari e cade poi quando, riprendendo il follicolo pilifero la sua attività (fase anagen), un nuovo capello non lo spinge definitivamente fuori. In conseguenza di questo processo, ogni capello può vivere da due a quattro anni e cresce in base alla capacità di moltiplicazione delle cellule generatrici della radice.
Quel che è interessante evidenziare è che esiste una correlazione tra il diametro medio dei capelli e la durata della fase anagen: a diametri più grossi corrispondono, infatti, cicli più lunghi. Infatti in caso di alopecia o di eccessiva caduta dei capelli, la fase anagen è notevolmente accorciata ed i capelli risultano sempre molto assotigliati.


 
Cerca
Torna ai contenuti | Torna al menu