Film lipidico epicutaneo - Mavi 2015

Vai ai contenuti

Menu principale:

Film lipidico epicutaneo

Area Salute > Dermatologia

Come è noto l'efficienza della protezione della cute è affidata ad un mantello idrolipidico microscopico costituito da lipidi e sudore, ad azione debolmente acida.
Questo mantello, a pH acido, ha grande importanza in quanto permette al tessuto corneo di mantenere costante il livello di idratazione.

Per ottenere una buona detersione è necessario, pertanto, che la pulizia della cute non alteri lo stato di idratazione, né il pH cutaneo, tenendo in debito conto che lo stato di idratazione è regolato anche dalla presenza dell'N.M.F., di zuccheri e di sostanze lipidiche.
Tra i detergenti cosmetici più in uso possiamo distinguere i saponi e i syndet (detergenti sintetici) nella cui famiglia si annoverano anche sia i bagni doccia che i bagni-schiuma.
I danni causati dai primi sono legati essenzialmente alle modificazioni del pH cutaneo, che viene spostato verso valori alcalini, mentre i syndet, che vengono al contrario già formulati a pH isoepidermico, provocano quasi sempre, attraverso i tensidi di sintesi in essi contenuti, un’energica azione sgrassante che rende la pelle troppo arida e disidratata.


 
Cerca
Torna ai contenuti | Torna al menu