Di cosa è costituito il capello - Mavi 2015

Vai ai contenuti

Menu principale:

Di cosa è costituito il capello

Area Salute

Il capello prende origine da un gruppo di cellule dell'epidermide che, scendendo nel derma, formano il bulbo. Queste cellule moltiplicandosi, vanno verso l'interno del follicolo pilifero e, spingendo verso la superficie, si cheratinizzano.
Che cos'è la cheratinizzazione?
Si tratta di un processo metabolico che porta la cellula a perdere il nucleo, cioè a morire, e ad arricchirsi di cheratina. Quest'ultima è una proteina molto dura e resistente, presente anche nelle unghie ed in minor quantità nelle cellule dello strato corneo. Tutto il capello, dunque, ad eccezione del bulbo, è costituito da cellule morte.
Se sezioniamo lo stelo di un capello, possiamo distinguervi dall'interno tre parti.

il midollo, formato da cellule prive di nucleo disposte in colonne,    discontinuo e non sempre presente;
la corteccia, formata da cellule contenenti i pigmenti di melanina che danno il colore al capello;
la cuticola, formata da cellule a forma di "scaglie", cornee, piatte e disposte le une sulle altre come le tegole di un tetto, che rappresentano la parte visibile.
La parte più importante, dal punto di vista estetico, è senza dubbio la cuticola con le sue scaglie.
E' la cuticola che dà al capello la sua brillantezza ed il suo aspetto gradevole quando è intatta. E' questa, che permette lo scivolamento dei capelli uno sull'altro, che è caricata di elettricità negativa e che deve essere rispettata da tutti gli atti cosmetologici quali shampoo, decolorazione e colorazione, pettinatura e spazzolatura.
Infatti se le scaglie sono lisce e disposte regolarmente il capello appare lucido e sano, altrimenti, se le scaglie sono "scollate", mancanti in parte o irregolarmente "consumate", il capello risulta opaco, perde elasticità e tende a separarsi facilmente. Lo strato intermedio, la corteccia, è invece il più spesso ed è costituito da fasce di cellule di cheratina e di granuli di pigmento, che danno colore al capello. E' su questo strato che agiscono i trattamenti chimici che modificano il colore e l'ondulazione dei capelli e sempre su questo strato si accumulano gli aminoacidi solforati che rendono il capello resistente ed elastico.
Lo strato più interno, il midollo, è formato da cellule disposte in file molto regolari, anch'esse contenenti filamenti di cheratina e granuli di pigmento. Nei capelli molto sottili, troppo morbidi e deboli questo strato è molto esiguo o può mancare del tutto.


 
Cerca
Torna ai contenuti | Torna al menu