Acne rosacea - Mavi 2015

Vai ai contenuti

Menu principale:

Acne rosacea

Area Salute > Dermatologia

L’acne rosacea è una patologia che colpisce essenzialmente la pelle del viso, la quale presenta uno o più dei seguenti sintomi: rossore, foruncoli, ringonfiamenti nodosi sul naso e sottili venature rosse provocate dall’espansione dei vasi sanguigni.
Come si sviluppa.
La rosacea si sviluppa lentamente e peggiora con gradualità anche se tale peggioramento può essere spesso evitato.

Nella maggior parte delle persone il primo segno è rappresentato da un persistente rossore sul viso, in modo particolare sulle guance e sul naso. Questo rossore, provocato da una vasodilatazione dei capillari sottocutanei, si evidenzia in modo simile ad una "scottatura" solare.
Il rossore gradualmente si trasforma in permanente e diviene sempre più evidente.
La cute del viso può diventare molto secca e disidratata. Con il progredire del rossore, possono comparire i foruncoli, che possono essere piccoli, rossi, sotto forma di papule o piene di pus (pustole), in modo simile a ciò che accade nell’acne giovanile. Per questa similitudine la rosacea è stata anche chiamata "acne adulta" o acne rosacea. Comunque nella rosacea i foruncoli non sono di solito associati ai punti neri o comedoni, presenti al contrario nell’acne giovanile.
Infine i piccoli capillari venosi possono dilatarsi in modo tale da rendersi evidenti ad occhio nudo ed essere nominati dai medici "teleangectasie"


 
Cerca
Torna ai contenuti | Torna al menu